Filmografia sulla seconda guerra mondiale: 5 film oltre Spielberg e Malick

Leggi e vota il post 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Vota per primo)
Loading...

Sono molti i film che compongono la filmografia sulla Seconda Guerra Mondiale. Da vari punti di vista. Vediamo alcuni titoli importanti.

Ad oltre sette decadi dalla fine del Secondo Conflitto Mondiale, il cinema americano ha partorito dozzine e dozzine di film sulla Seconda Guerra Mondiale. Innumerevoli i film che hanno sposato il punto di vista dei Tedeschi o degli Alleati, dei Giapponesi o degli Americani. Semplicemente sterminata, dunque, la lista dei film sulla Seconda Guerra Mondiale da ricordare. Tra i tanti, ne cito 5 tra quelli che hanno raccontato le imprese di un drappello di intrepidi oltre le linee nemiche naziste verso missioni leggendarie.

1 – Tra i più recenti, pur coprendosi col mantello della fanta-storia più sfacciata e irriverente, c’è Bastardi senza gloria (2009) di Quentin Tarantino, dove Brad Pitt, nei panni del tenente Aldo Raine, è alla guida di una squadra speciale di otto soldati ebrei incaricati di uccidere quanti più soldati tedeschi e di portarne a casa lo scalpo.

2 – Lontano dai toni goliardici e pulp di Tarantino, ben più poetico e introspettivo è La sottile linea rossa (1998) di Terrence Malick, vincitore dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino 1999. Protagonista una compagnia di fucilieri statunitensi impegnati, nel 1942, nella conquista dell’isola di Guadalcanal.

3 – Sempre del 1998 è Salvate il soldato Ryan di Steven Spielberg, forse il più noto film sulla Seconda Guerra Mondiale in assoluto. Patriottico e ridondante, racconta l’impresa del capitano Miller (Tom Hanks) e della sua squadra di sette soldati: recuperare il paracadutista James Francis Ryan, quarto e ultimo figlio della famiglia Ryan, sopravvissuto alla guerra. Un film passato alla storia per quei lunghi, spettacolari e truci 24 minuti iniziali incentrati sullo sbarco in Normandia.

4 – Risale invece al lontano 1967 Quella sporca dozzina di Robert Aldrich, in cui un gruppo di dodici galeotti viene addestrato e assoldato dall’esercito statunitense per assaltare un castello francese, covo e rifugio di ufficiali tedeschi. Un film da veri duri, un cult del cinema americano dei pieni anni Sessanta.

5 – Infine, war movie assolutamente sui generis, è Monuments Men (2014), film scritto, diretto, prodotto e interpretato da George Clooney, affiancato dall’amicone Matt Damon e da signor attori quali Bill Murray, John Goodman e Jean Dujardin. Nel film Clooney è un illustre studioso d’arte che, per volere del governo americano, riunisce un gruppetto di colleghi curatori di musei, architetti ed esperti d’arte per “infiltrarli” nell’esercito col fine di ritrovare quadri e sculture trafugate da Adolf Hitler nei paesi europei invasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.