At Eternity’s Gate di Julian Schnabel: ritratto d’artista

Leggi e vota il post 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (voti 1, punteggio: 5,00 su 5)
Loading...

Recensione di At Eternity’s Gate di Julian Schnabel

Un artista che racconta un altro artista. Un incontro di arti, tra ieri e oggi, dove la pittura trova nuova vita e luce nel cinema, sul grande schermo. Julian Schnabel, dopo il deludente Miral del 2010, in concorso al Festival di Venezia di quell’anno, ritrova l’ispirazione del pittore illuminato per un film dedicato ad uno dei più grandi pittori di sempre: Van Gogh.

At Eternity’s Gate è un non-biopic, poiché ricostruisce alcuni tratti della vita del celere pittore dando “figurazione” ai suoi pensieri, al suo sguardo sulla vita più che la sua vita tout court. Come già ne Lo scafandro e la farfalla, Schnabel ricorre a continue e ripetute soggettive, sguardi in macchina che fissano lo spettatore, il quale sposa il punto di vista di Van Gogh. E attraverso quegli occhi, i suoi, che diventano i nostri, accediamo alla sua anima, tormentata, geniale, incompresa, disperata, irosa, seducente. Se l’arte non descrive la realtà ma la interpreta, Schnabel fa la stessa cosa con Van Gogh. Lo interpreta, lo traduce in immagine, in quadri di bellezza abbagliante. Le opere del pittore francese rivivono sul grande schermo, ma non come banali calchi, bensì nella loro “natura” naturale, ossia quella reale, quella che Van Gogh osservava e poi bloccava per sempre sulla tela.

At Eternity’s Gate è quindi più una riflessione ontologica sull’artista, su ciò che nasconde e serba dentro, prima di tradurre il proprio tormento sulla tela tramite il pennello. Volontariamente imperfetto e frammentario in alcuni passaggi, il film è però lirico e d’estremo fascino per gran parte della sua durata. Ma, pur ipnotizzandoci a più riprese, non riesce a raggiungere il cancello dell’eternità artistica, oltrepassato invece dalla opere di Van Gogh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.