Mai così vicini: non ho l’età…

Leggi e vota il post 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Vota per primo)
Loading...

mai-cosi-viciniE vissero vicini e contenti. Il lieto fine è d’obbligo in ogni comedy del cupido Rob Reiner, anche se questa volta un pizzico di cinismo in più ci poteva stare. Mai così vicini è una love story tra sessagenari: Oren è un misantropo di prima categoria, uno Scrooge in giacca e cravatta magnate del mondo immobiliare, con un cuore apparentemente di pietra. Leah è una vedova inconsolabile, canticchia canzoni da pianobar in locande d’alto borgo e ha una facile propensione al pianto ogni volta che pensa all’amato marito defunto. Due personalità diverse, forse opposte, che vivono nello stesso stabile sulla costa di Fairfield. Ma l’arrivo inaspettato della nipotina di lui li renderà complici, vicini e…

Diciamo subito che Mai così vicini è una buona commedia, piacevole, educata. Ma niente di più. Le psicologie dei personaggi sono abbozzate con ampie pennellate che suscitano ribrezzo e maligna simpatia per lui, compassione e incartapecorito affetto per lei. Prevedibile sin dall’inizio ogni sviluppo della trama, Reiner racconta una storia adatta al grande pubblico, per tutti, di quelle da bollino verdissimo. Ma le risate si contano sulle dita di una mano e non riusciamo ad entrare in vera sintonia con i personaggi. Tutto rimane in superficie, come un bel vestito elegante da matrimonio ben stirato e appeso alla gruccia.

Con Mai così vicini Reiner ci propone l’ennesima storia sulla morale del non è mai troppo tardi per ri-innamorarsi e su quell’attrazione degli opposti che ha toccato l’apice del meraviglioso Qualcosa è cambiato di James L. Brooks con Jack Nicholson e Helen Hunt.

La prova di Michael Douglas e Diane Keaton è onesta. Il primo, occhio di falco e sorrisetto da egoista cronico, è in formissima e impersona un personaggio che gli si addice a pennello. Diane Keaton, pur brava e padrona del personaggio, ha però ormai fatto il suo tempo, ingrigisce quanto le sta intorno, odora di naftalina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.